2014/2015

Turno di qualificazione alla fase finale

Le otto squadre che accedono a questa fase sono accoppiate tra loro in un tabellone che prevede la disputa di sei gare a turno unico. In ogni gara, le squadre meglio classificate nel girone eliminatorio hanno il diritto di disputare la partita in casa. Le due squadre vincenti le semifinali accedono alla fase finale. La miglior terza sfiderà la seconda miglior quinta (incontro 1); la miglior quarta sfiderà la seconda miglior quarta (incontro 2); la seconda miglior terza sfiderà la miglior quinta (incontro 3); la peggior terza sfiderà la peggior quarta (incontro 4). Successivamente, la vincente dell’incontro 1 sfiderà la vincente dell’incontro 2, la vincente dell’incontro 3 sfiderà la vincente dell’incontro 4.

Squadre qualificate

  • Spezia – 3ª classificata girone A (seconda miglior terza)
  • Juventus – 4ª classificata girone A (miglior quarta)
  • Sampdoria – 5ª classificata girone A (seconda miglior quinta)
  • Chievo – 3ª classificata girone B (peggior terza)
  • Udinese – 4ª classificata girone B (peggior quarta)
  • Lazio – 3ª classificata girone C (miglior terza)
  • Palermo – 4ª classificata girone C (seconda miglior quarta)
  • Empoli – 5ª classificata girone C (miglior quinta)

Quarti di finale

  • Gare a turno unico: 23 maggio 2015.
Squadra #1 Risultato Squadra #2
Lazio 2-0 Sampdoria
Juventus 1-2 Palermo
Spezia 1-0 Empoli
Chievo 3-2 Udinese

Semifinali

  • Gare a turno unico: 30 maggio 2015.
Squadra #1 Risultato Squadra #2
Lazio 2-2 (8-7 dcr) Palermo
Spezia 2-0 Chievo

Fase finale

La fase finale del Campionato Primavera si disputerà dal 9 al 16 giugno 2015, a Chiavari, Genova e Savona, per la prima volta nella storia in Liguria.

Le società vincitrici dei gironi eliminatori e la miglior seconda in assoluto sono considerate teste di serie e non possono incontrarsi tra loro nei quarti di finale.

Le società teste di serie e le altre quattro società finaliste sono accoppiate fra loro mediante sorteggio libero, formando un tabellone che determina anche gli accoppiamenti delle semifinali.

Le vincenti delle semifinali si contendono nella finale il titolo di Campione d’Italia Primavera TIM 2014/2015 “Trofeo Giacinto Facchetti”.

In caso di parità al termine di ogni singola gara della fase finale, le squadre disputano due tempi supplementari della durata di 15′ ciascuno.

Qualora, al termine del secondo tempo supplementare, il punteggio dell’incontro dovesse rimanere ancora in parità, si procede all’esecuzione dei tiri di rigore.

Squadre qualificate alla fase finale

Teste di serie

  • Fiorentina – 1ª classificata girone A
  • Inter – 1ª classificata girone B
  • Roma – 1ª classificata girone C
  • Torino – 2ª classificata girone A (miglior seconda)

Non teste di serie

  • Milan – 2ª classificata girone B
  • Bari – 2ª classificata girone C
  • Spezia – 3ª classificata girone A (vincitrice spareggi)
  • Lazio – 3ª classificata girone C (vincitrice spareggi)

Tabellone

Quarti di finale Semifinali Finale
 Roma 2
 Spezia 0
 Roma 0
 Lazio 1
 Lazio 2
 Inter 1
 Lazio 1 (6)
 Torino 1 (7)
 Torino 3 (4)
 Milan 3 (3)
 Torino 3
 Fiorentina 2
 Bari 1
 Fiorentina 2

Incontri

Quarti di finale

Genova
9 giugno 2015, ore 16:30
Roma 2 – 0
referto
Spezia Stadio La Sciorba

Arbitro: Claudio Lanza (Nichelino)

Savona
9 giugno 2015, ore 21:00
Lazio 2 – 1
(d.t.s.)
referto
Inter Stadio Valerio Bacigalupo

Arbitro: Fabio Piscopo (Imperia)

Genova
10 giugno 2015, ore 16:30
Torino 3 – 3
(d.t.s.)
referto
Milan Stadio La Sciorba

Arbitro: Antonio Giua (Pisa)

Chiavari
10 giugno 2015, ore 21:00
Bari 1 – 2
referto
Fiorentina Stadio Comunale

Arbitro: Marco Mainardi (Bergamo)

Semifinali

Savona
12 giugno 2015, ore 18:00
Roma 0 – 1
(d.t.s.)
referto
Lazio Stadio Valerio Bacigalupo

Arbitro: Lorenzo Illuzzi (Molfetta)

Chiavari
13 giugno 2015, ore 21:00
Torino 3 – 2
(d.t.s.)
referto
Fiorentina Stadio Comunale

Arbitro: Andrea Tardino (Milano)

Finale

Chiavari
16 giugno 2015, ore 18:00
Lazio 1 – 1
(d.t.s.)
referto
Torino Stadio Comunale

Arbitro: Antonio Di Martino (Teramo)